leer
Viaggi e Relax
Banner
Viaggi e Relax
Erfurt live Header10 Viaggi e Relax

Le vacanze di molti italiani partono dal web e tornano nel web come esperienze utili per gli altri viaggiatori. [ViaggieRelax.it]

Le Passerotte di Passeri PDF Stampa E-mail
Scritto da Erika Mugnai   

Corso di enduro per sole donne


13 donne, belle, grintose, dopo 2 giorni intensivi di corso del MAESTRO sono diventate le PASSERI'S ANGELS.
Elisabetta, in arte centaura ATOMICA, donna dalla risata esplosiva, con una bellezza mediterranea, organizza tutto, alla perfezione, mixando l'allegria di una scampagnata fra amici e la professionalità di un corso di enduro tenuto da Stefano Passeri.
Ore 15.30, venerdì 19 novembre 2005, le instancabili compagne di fango, Lucia (occhi blu) e Luana, (La Iena), mi rapiscono dal lavoro.
Tutto è già pronto.
Il KTM 400, il Beta Alp ed il KTM LC4 sono già sul furgone, più o meno ben legate.
Stivali da enduro, pantaloni, protezioni, guanti e caschi sono ovunque, come sempre.
Non mancano abiti da femmina, mascara e rossetto perchè, anche se enduriste, non rinunciamo mai ad essere donne.

Viaggiamo per 5 ore, pianificando il nostro giro del mondo in moto e quando ormai pensavamo di esserci perse, in un nebbione, al quale noi Toscane siamo ben poco abitate, una macchina ci affianca.
Un bel brizzolato ci domanda:- Siete voi le Toscane?… Seguitemi! Con gran gioia seguiamo quel bel tipo che ci conduce fino alla meta!
L'ambiente dell'agriturismo è già caldo. Il fuoco è acceso, la carne quasi cotta, mi riempie gli occhi ed il succulento sapore di uno spiedino rubato mi placa la fame.
L'ottimo vino locale, sicuramente aiuta il gruppo a sciogliersi e quando il mitico Stefano, il fantastico Mario e l'inaspettato Sala arrivano l'accoglienza è travolgente!


Penso. Certo che vita devono fare questi piloti. Sempre circondati da uomini.
La gioia negli occhi di Stefano, Gio e Mario mi danno conferma.
13 donne che non vedono l'ora di conoscerli, d'imparare da loro!
La serata finisce dopo un bel pò di grappa… ognuno nel suo letto assegnato, svenendo in sogni profondi.
L'indomani veniamo svegliate da un sole caldo che scioglie la brina della notte e dopo una ricca colazione, cominciamo a tirare giù le moto dal furgone.
Il momento in cui carichiamo e scarichiamo le moto dal furgone è sempre molto comico.
Pur essendo in 3, riusciamo sempre a perdere l'equilibrio rischiando ogni volta di rompere qualche pezzo di moto. Questa volta un gigante, chiamato ECLISSE ce le scarica senza neanche salire sul furgone.
Quest'uomo è così alto che oltre a coprire il sole, se sta comodamente fuori del furgone, allunga le braccia, prende una moto e la scarica giù per la pedana con una facilità di chi sposta un rametto rinsecchito!
Immediatamente mi accordo che per fare la mia moto, ce ne vogliono almeno 2 di quelle delle altre ragazze e mi domando: avrò sbagliato corso?
Con il KLC4 vado da Stefano.
Il Maestri sbattendo i suoi occhioni blu mi rincuora che ce la faro!

1° GIORNO DI CORSO
Tutte mi sfrecciano accanto ed io arranco ad ogni curva sostenendo i 160 kg della mia moto. Qualche consiglio del MAESTRO e mi sembra di volare!
Le ragazze mi osservano con uno sguardo misto di pena ed ammirazione. Il coraggio con cui gestisco quel bisonte mi da gusto!
Presa confidenza con il fettucciato, sembro una pugliese in preda alla Taranta!
Non soddisfatta, Luana mi presta il suo K400 e… decollo… che orgasmo, arrivo a fiamma vicino alla curva, freno decisa con il freno anteriore, sfioro quanto basta quello posteriore per stabilizzarmi e butto giù la moto in curva, bella secca, ad ogni paletto, tiro il manubrio a me, spingo sulle pedane e su in piedi nel rettilineo!
Il sorriso mi si stampa in faccia e fino a che le braccia non prendono fuoco per la stanchezza, non mi fermo!
Stefano, paziente e motivato nel vedere 13 donne, così determinate e assolutamente prive di paura di sbagliare, ha dato tutto se stesso per farci arrivare all'ora del tramonto stanche, ma fiere di noi!


La serata del Sabato è piena di carne alla brace, vino rosso, racconti dei maschietti estasiati di aver girato con i mitico Gio Sala.
Giò è un uomo stupendo. Pur essendo un pluricampione del mondo si approccia con la gente da uomo 'comune' pieno di sorrisi e gentilezza.
Stefano non è da meno. Il suo sorriso sempre disponibile ha spezzato più di un cuore all'interno delle ANGERLS!
Il Maestro non smette di firmare autografi ricevere foto, consegnare premi alle partecipanti e rispondere alla 1.000 domande sulla sua vita. La prima:- Sei fidanzato?
Le donne parlano tra di loro, con occhi pieni di vita e mimano i passaggi fatti nella giornata.
L'atmosfera si fa così omogenea che è come ci conoscessimo da sempre.
Festeggiamo Paola e la sua vittoria nel Campionato Regionale, balliamo musiche Argentine suonate dal nostalgico proprietario dell'agriturismo. I fiumi di vino e grappa scatenano la serata…
Alle Toscane si unisce per la notte, Irina, una grande donna.


2°GIORNO
Ci viene regalata una giornata di sole negata dalle previsioni. Le ruote non smettono di girare fino alle 14.
Mi butto giù nel mio habitat, un sentiero pieno di canali e sassi smossi e noto come le abili ANGELS che nel fettucciato si sentono 'comode' e disinvolte, in questa situazione s'impallino.
I profumi di terra bagnata, funghi pronti per esseri raccolti e foglie dorate d'autunno m'inebriano e quasi mi dispiace tornare a fare 'paletti'
I miglioramenti si vedono in tutte quante, da Paola e Bruna abituet delle gare a Barbara, Avvocato di Milano, abile centaura della strada, prima volta nel fuoristrada.
Per finire in bellezza Stefano decide di farci fare un garetta a squadre con staffetta.
Perdiamo la voce ma non la grinta ed il fiato!
No so perché ma nessuno mi voleva… ora che ci penso bene nessuno ha voluto provare la mia moto.
Finiamo con foto abbracciate a Stefano sulla stupenda nuova bicilindrica dell'Aprila.
Una moto perfetta, un suono idilliaco, una grinta da tigre e sbavando dietro l'idea di averla, arriva il mio turno per la foto e ho voluto farla da sola, con la moto!


Ci salutiamo con un pranzo dove disgusto tutti mangiando le corteccine della toma (la crosta, la buccia, come la chiamate?) e con una promessa di Stefano e noi Toscane:
il prossimo corso si farà in Toscana  e stavolta faremo mulattiere e tecnica fra boschi viscidi e pieni di sassi smossi!
Quindi donne enduriste fatevi avanti, Stefano Passeri è proprio un gran maestro!
I maschietti saranno i benvenuti e potranno fare un bel giro sabato e domenica con indigeni locali ed un ospite a sorpresa per riunirsi poi alle donne il sabato sera per cenare e scatenarsi alla festa delle PASSERI'S ANGELS!
Vi dico solo questo. Dopo il corso di Passeri ho fatto la Sgommata di Pomino con ghiaccio e mota alta fino alla coscia senza mai boccare!


Testo e foto Erika Mugnai - www.stradanova.com

 

 

SOS Problemi in vacanza?

- vacanza rovinata
- bagaglio smarrito
- diritto del turismo
- altro

Newsletter
Ricevi HTML?
Diritto del Turismo
Subacquea
Studio Legale
Divorzio
Tot. visite contenuti : 10264027
Viaggi e Relax

Original design by Webdesign Erfurt - Administration and Review by Marco Daturi - Daturi.com mantained by Laura e Luigi

Erfurt live leer
Viaggi e Relax Viaggi e Relax Viaggi e Relax