leer
Viaggi e Relax
Banner
Viaggi e Relax
Erfurt live Header10 Viaggi e Relax

Le vacanze di molti italiani partono dal web e tornano nel web come esperienze utili per gli altri viaggiatori. [ViaggieRelax.it]

Australia da sogno PDF Stampa E-mail
Scritto da Monica Manunta   

Come viaggio di nozze io e mio marito decidiamo di regalarci un sogno, un viaggio in Australia!
Così dopo un volo di oltre 23 ore, con scalo tecnico a Hong Kong, eccoci finalmente arrivare nell'Isola Continente, un territorio vastissimo situato tra due oceani, Indiano e Pacifico, con una superficie di 7.684.455 kmq, divisa in due dal tropico del Capricorno e una lunghezza coast to coast tra nord e sud di 3.200 km e da est a ovest di 4.100 km, 4 zone climatiche diverse, tre fusi orari e una bassissima densità di popolazione (meno di 20 milioni di abitanti in tutta l'Australia)

Prima tappa Sydney, città cosmopolita di oltre 4 milioni di abitanti, che appare pulita, ordinata e ben organizzata.
È difficile descrivere la nostra emozione nel vedere per la prima volta, dal battello, la baia con l'imponente Harbour Bridge e la nota Opera House, i due simboli della città.
A chi come noi avesse la fortuna di visitare questa città raccomandiamo: la scalata dell'Harbour Bridge, un aperitivo sulla Torre di Sydney con vista panoramica a 360° sulla città, una gita alle Blu Mountain situate ad un centinaio di km da Sydney, dove è possibile incontrare i canguri grigi allo stato brado, un pranzo al Fish Market, il grande mercato del pesce della città, dove è gustare il pescato del giorno, una passeggiata nell'immenso giardino botanico nel cuore della City e una birra al famoso Lord Nelson pub, situato nell'antico quartiere di Rocks.
Sette giorni in questa splendida città passano in un attimo e ce li godiamo tutti con un unico rammarico, aver perso per un giorno la Boheme all'Opera House.


Tappa successiva Kangaroo Island isola di 150x50 Km, a soli 40 minuti di aereo da Adelaide (sud Australia) la quale è ancora molto selvaggia e ricorda, per il tipo di coste, per la vegetazione, il clima e purtroppo la frequenza con la quale si hanno incendi, la Sardegna.
Due cose di non poco conto, la differenziano: la densità di popolazione, solo 4.600 abitanti, dediti principalmente alla pastorizia e agricoltura, e la particolare fauna composta principalmente da Koala, Canguri, Wallaby e una popolosa colonia di Leoni Marini, che vivono protetti in alcuni tratti della costa.
Da consigliare, oltre la visita guidata nelle aree protette, dove poter osservare queste particolari specie animali nel loro habitat naturale, il soggiorno in case di campagna dove i proprietari mettono a disposizione una bella camera con bagno, dotata di tutti i confort e preparano, con i loro prodotti genuini, ottime colazioni e cene da gustare in loro compagnia.


Tappa successiva Adelaide, tranquilla città universitaria capitale del sud, dove alloggiamo in una splendida casa Vittoriana perfettamente conservata. Da Adelaide, passando per Melbourne, dove in quei giorni si svolgevano gli Australian Open di tennis, voliamo ad Ayers Rock, dove nella piatta e arida boscaglia si eleva, imponente e misterioso il simbolo dell'Australia, Uluru, il celebre monolito sacro agli aborigeni, i quali, oggi, vivono in ghetti, in condizione di semiemarginazione.


Spettacolari, le passeggiate nella gola di Walpa tra i Monti Olga, un gruppo di rocce tondeggianti levigate dal vento e dalla sabbia, che gli aborigeni chiamano Katatjuta, cioè 'molte teste' e Uluru all'alba e al tramonto, momenti nei quali al variare dei raggi del sole il Monolito assume diverse gradazioni di rosso.
In poche parti del mondo è possibile ammirare il cielo stellato come in questo punto geografico. Unica nota stonata la presenza di migliaia di mosche particolarmente fastidiose e la temperatura, che in questo periodo al pomeriggio arriva a superare i 40°. Entrambi i problemi sono facilmente risolvibili con piccoli accorgimenti: una crema al mentolo e rosmarino antimosche, da acquistare all'arrivo all'aeroporto, occhiali da sole, cappellino e 1 litro d'acqua durante l'escursione.

Siamo ormai a oltre metà del nostro viaggio così, dopo una brevissima sosta ad Alice Spring ed aver sorvolato parte del deserto australiano, eccoci arrivare a Brisbane, capitale del Queensland, situata a metà della costa orientale dell'Australia.
Nata come colonia penale nel 1825, crebbe grazie alla florida agricoltura e alle risorse minerarie. Oggi è la 3° città dell'Australia con 1.700.000 ab. ed ha la fortuna di avere un clima subtropicale gradevole tutto l'anno. Appare molto ordinata, pulita, tranquilla e vivace nello stesso tempo.

Ancora un'ora di volo e siamo a Gladstone, piccola cittadina sempre sulla costa est, a nord di Brisbane, dotata di un porto dal quale giornalmente partono dei grandi e potenti catamarani a motore che traghettano i turisti in una delle isole Resort della Grande Barriera corallina.
La nostra meta è Heron Island situata in prossimità del tropico del Capricorno a 55 miglia a nord-est di Gladstone; così dopo due ore di navigazione sbarchiamo sull'isola. Una piccola oasi verde nell'Oceano Pacifico, dove tra l'altro ha sede un centro di ricerca universitario che studia il comportamento delle tartarughe marine.
Purtroppo la pace in questo angolo di paradiso è turbata dalla presenza di oltre 100mila uccelli di diverse specie che, tra dicembre e marzo scelgono Heron Island (1 Kmq di estensione) per nidificare.


Un' invasione!.. che determina un frastuono a tratti assordante e costringe i turisti a girare all'interno del resort con un ampio ombrello, fornito in dotazione con la stanza, per evitare di essere colpiti dagli escrementi degli uccelli, che con il caldo umido tropicale emettono uno sgradevole odore.
Inoltre si può godere di un bagno al mare solo al mattino perché nel primo pomeriggio, il mare si ritira di circa 300 metri rendendo impossibile il nuoto.
Questi inconvenienti vengono superati dalla bellezza dei colori della natura, dall'emozione di assistere, accompagnati dai biologi marini, alle tartarughe mentre di notte depositano le uova sulla spiaggia o vedere queste che si schiudono e le piccole tartarughe che, appena nate, cercano di raggiungere il mare. Per non parlare delle serate passate ad ammirare un meraviglioso cielo stellato e il quieto mare all'interno della barriera corallina, illuminato quasi a giorno da una splendida luna piena. La sensazione è quella di vivere in un posto fuori dal mondo, a pieno contatto con la natura e lontano dallo stress della vita quotidiana.


Trascorsi 6 giorni ad Heron Island facciamo ritorno a Brisbane, dove finisce il nostro tour per l'Australia, per prendere il volo che ci riporterà in Italia.
Sono passate poco più di 3 settimane e sono letteralmente volate.
Rientriamo nella nostra bella Italia soddisfatti e consapevoli di esserci regalati una 'Meravigliosa Luna di Miele!

 

SOS Problemi in vacanza?

- vacanza rovinata
- bagaglio smarrito
- diritto del turismo
- altro

Newsletter
Ricevi HTML?
Diritto del Turismo
Subacquea
Studio Legale
Divorzio
Tot. visite contenuti : 10263989
Viaggi e Relax

Original design by Webdesign Erfurt - Administration and Review by Marco Daturi - Daturi.com mantained by Laura e Luigi

Erfurt live leer
Viaggi e Relax Viaggi e Relax Viaggi e Relax